Top Race Advisor - logo

tutte le recensioni di Heisenberg

POSTI SPLENDIDI, GARA "TURISTICA"

Scritta il 26/04/2016, ore 14:31


Heisenberg
gare fatte e recensioni
7 recensioni
19 maratone
Corro dal: 2008
record personali
PB 42 km: 3h32'04
PB 21 km: 1h29'40
PB 10 km: 41'

BOLGHERI RUN

La Bolgheri Run (quest'anno c'era la prima edizione) è la tipica gara "turistica". Percorso molto bello nei luoghi carducciani, oltre alla distanza standard di 18 km era prevista anche una distanza alternativa (9 km) e anche il percorso nordic walking, pacco gara con prodotti tipici toscani, tra cui una bottiglia di ottimo vino "Bolgheri". L'esperimento è riuscito, c'erano più di 500 competitivi e altrettanti non competitivi.

Il percorso è tosto, la partenza è dal borgo medievale di Castagneto Carducci e i primi 2 km sono in discesa a rotta di collo, poi 7-8 km di saliscendi in mezzo al verde, tra vitigni, agriturismi e boschetti. Poi si arriva a Bolgheri, borgo stupendo, e poi si va in mezzo ai vigneti, per la parte più dura della corsa, con salite e discese sterrate. Si finisce lungo il famoso viale alberato di Bolgheri, arrivando dopo quasi 18.5 km proprio davanti all'oratorio di San Guido.

Per l'anno prossimo pare vogliano trasformarla in mezza maratona. A occhio, potrebbe saltare fuori una cosa molto bella.

ULTRAMARATONA BELLA E IMPEGNATIVA

Scritta il 26/04/2016, ore 14:16


Heisenberg
gare fatte e recensioni
7 recensioni
19 maratone
Corro dal: 2008
record personali
PB 42 km: 3h32'04
PB 21 km: 1h29'40
PB 10 km: 41'

50 KM di ROMAGNA

La 50 km del 25 aprile è una classica del podismo romagnolo, giunta ormai alla 35° edizione.

Il percorso è bello - con splendidi panorami della valle del Senio - e decisamente impegnativo, e si divide in due parti molto diverse tra loro. Si parte dalla piazza di Castel Bolognese e la prima metà è in pianura o in leggera salita, passando per la bellissima Riolo Terme e arrivando fino a Casola Valsenio, dove c'è il giro di boa. La seconda metà è nettamente più tosta, subito dopo Casola ci sono 5 km di salita costante e impegnativa, e subito dopo 5 km di discesa in cui è consigliato trattenersi. L'ultima parte è la più difficile, vista anche la stanchezza: dal 35° km fino a un paio di km dall'arrivo la strada è in continuo saliscendi, si alternano salite brevi ma toste a piccole discese. Si arriva dove si è partiti, in piazza a Castel Bolognese. I metri di dislivello sono circa 650.

Unico neo: le strade purtroppo non sono chiuse al traffico, in generale non ci sono problemi e tutti gli incroci sono presidiati da vigili e/o volontari, ma ci sono stati un paio di momenti non simpatici.

In generale l'organizzazione ottima, con deposito borse (ufficialmente non custodito ma in una palestra che viene comunque chiusa a chiave) e tanti ristori - fornitissimi (acqua, sali, tè, coca, birra!! e cibo vario) - lungo il percorso.

Pacco gara: accappatoio in microfibra e medaglia.
Prezzo: 40 euro, che per una 50 km è direi concorrenziale

In sostanza, è dura ma ne vale assolutamente la pena.

Maratona bella e molto veloce, con qualche problema logistico

Scritta il 31/03/2016, ore 13:55


Heisenberg
gare fatte e recensioni
7 recensioni
19 maratone
Corro dal: 2008
record personali
PB 42 km: 3h32'04
PB 21 km: 1h29'40
PB 10 km: 41'

Unesco Cities Marathon

La maratona Unesco parte da Cividale del Friuli e arriva ad Aquileia, passando per la bellissima Palmanova, dove sei accolto da tifo e sbandieratori.
E' una corsa molto veloce, quasi sempre dritta con salita praticamente nulla, anzi qualche tratto in lieve discesa. Si corre sempre molto bene, ed è l'ideale per chi vuole provare a fare "il tempo".
I paesi attraversati sono molto belli, e l'arrivo sotto la basilica di Aquileia è decisamente suggestivo.

E' possibile anche fare la staffetta a due, col primo frazionista che fa circa 26 km (Cividale-Palmanova) e il secondo che ne fa 16 (Palmanova-Aquileia)

Pacco gara onesto, con maglietta tecnica e cibarie varie.

Ristori e spugnaggi come da regolamento, ai chilometraggi previsti e ben forniti

L'unico appunto che mi sento di fare riguarda la logistica, che è decisamente migliorabile. Il trasporto arrivo/partenza era previsto alle 6.30 (con via della gara alle 9.30) ed è partito quasi un'ora dopo, costringendo tutti a una levataccia inutile. Inoltre per chi ha fatto la prima frazione della staffetta (o chi si è ritirato a Palmanova, e ce ne sono stati) per avere il bus fino ad Aquileia bisognava aspettare le 14. giusto chiudere la strada, ma visto il numero non enorme di partecipanti per l'anno prossimo bisognerà pensare a come risolvere questo problema

Maratona veloce e ben organizzata

Scritta il 20/03/2016, ore 23:10


Heisenberg
gare fatte e recensioni
7 recensioni
19 maratone
Corro dal: 2008
record personali
PB 42 km: 3h32'04
PB 21 km: 1h29'40
PB 10 km: 41'

Ferrara Marathon

La maratona di Ferrara magari non sarà iper-panoramica, a parte la partenza e l'arrivo di fianco al castello - davvero splendidi - ma è molto veloce e organizzata davvero bene. Tutto impeccabile e curato in ogni suo aspetto.
Si parte assieme alla messa maratona e si resta assieme per 17.5 km, poi c'è le deviazione e si fa un altro giro nelle campagne ferraresi e lungo l'argine del Po. l'unico momento veramente duro è rappresentato dagli ultimi 5 km, che tra Parco Urbano e sentiero di fianco alle Mura sono su percorso sterrato e quindi decisamente impegnativo.

UNA 30 KM MERAVIGLIOSA E FACILE

Scritta il 10/03/2016, ore 15:02


Heisenberg
gare fatte e recensioni
7 recensioni
19 maratone
Corro dal: 2008
record personali
PB 42 km: 3h32'04
PB 21 km: 1h29'40
PB 10 km: 41'

Belluno - Feltre Run

Quando si pensa a una 30 km in montagna a tutti viene in mente la Cortina-Dobbiaco, ma a mio parere la Belluno-Feltre come bellezza ci va molto vicino, e non ha nulla da invidiare alla più gettonata "sorella".

Si tratta di una 30 km piuttosto facile, perchè il percorso è pianeggiante o in lieve discesa, a parte 2 km di salita decisamente impegnativi dopo il 20° km. Si parte dalla piazza principale di Belluno e si arriva a Feltre, cittadina murata veramente splendida, percorrendo la strada che costeggia il Piave, senza traffico e con un'organizzazione curata fin nei minimi dettagli.

se c'è bel tempo il panorama è mozzafiato, con vista stupenda sulle alpi bellunesi

la logistica è un po' difficile, come in tutte le gare dove partenza e arrivo non coincidono. ma sono comunque disponibili pullmann (e volendo anche il treno) sia prima della partenza che dopo l'arrivo.

volendo c'è anche una staffetta a squadre 3x10 km

il pacco gara è il consueto: medaglia + maglietta, e il prezzo è equo, mi pare 25 euro se ci si iscrive per tempo.

BELLA NO, MA VELOCISSIMA

Scritta il 10/03/2016, ore 14:44


Heisenberg
gare fatte e recensioni
7 recensioni
19 maratone
Corro dal: 2008
record personali
PB 42 km: 3h32'04
PB 21 km: 1h29'40
PB 10 km: 41'

Castelmaggiore

Maratonina di Castelmaggiore, bassa bolognese e ultima domenica di Avvento, qualche giorno prima di Natale. Gli ingredienti sono quelli che sono, e il percorso pure, non particolarmente panoramico (eufemismo).
Però per quel che mi riguarda ha un vantaggio enorme: è la mezza maratona più veloce che abbia mai fatto. è tutta su asfalto e non c'è un singolo metro di dislivello, neppure un cavalcavia. e infatti tantissima gente (me compreso) fa qui il proprio personale. per cui ci sono affezionato e la corro tutti gli anni. è l'ideale per chi vuole migliorarsi a fine anno.

costo: nel 2015 è stato di 15 euro, un po' troppo anche se danno la maglietta.
ristori sì, direi 3
spugnaggi: no

MARATONA BELLA E PIOVOSA

Scritta il 10/03/2016, ore 14:35


Heisenberg
gare fatte e recensioni
7 recensioni
19 maratone
Corro dal: 2008
record personali
PB 42 km: 3h32'04
PB 21 km: 1h29'40
PB 10 km: 41'

Amsterdam Marathon

Amsterdam è una città splendida, e la maratona non è da meno. Il percorso è molto bello, e attraversa varie zone dello splendido centro storico (tra cui l'indimenticabile passaggio nel parco del Rijksmuseum), anche se ha un lungo tratto avanti e indietro lungo un fiume che è un po' noioso, e con un fondo non facilissimo (strada ciclabile, ma fatta di pietrini). La partenza e l'arrivo però valgono da sole il prezzo del biglietto, perchè sono nello Stadio Olimpico fatto apposta per l'atletica per i giochi del 1928.
Il periodo è ottobre, e il rischio pioggia è decisamente alto. A me è capitata una giornata molto fredda e con pioggerella costante, e ho sofferto parecchio.

Organizzazione super: tanta gente e volendo c'è anche la mezza maratona, che parte al pomeriggio
Ristori e spugnaggi regolari ai km giusti
Costo onesto per una gara così grossa, nel 2015 mi pare 90 euro.
Pacco gara normale, maglietta Mizuno e medaglia a forma di stadio olimpico
Lascia la tua recensione