Top Race Advisor - logo

tutte le recensioni

Lamone

Scritta il 04/04/2016, ore 11:02


Domenico
gare fatte e recensioni
8 recensioni
136 maratone
Corro dal: 2004
record personali
PB 42 km: 4:08:08
PB 21 km: 1:49:51
PB 10 km: 49:58

Maratona del Lamone

Quest'anno in concomitanza con Milano. Peccato!
Hanno cambiato percorso ed è diventata più simpatica. Gestita benissimo non ha demeriti ma neanche grandi meriti. Ti da la possibilità se ti scrivi per tempo di scegliere con o senza pacco gara.
Non ti danno il quadretto ma per il resto sì, compresa la bella maglietta.
C'è il pasta party all'arrivo sempre ottimo con un eccelso ragù.
Quest'anno era la mia quinta partecipazione ed ormai è diventata una consuetudine. Ristori sempre all'altezza e all'arrivo una splendida medaglia in ceramica ad attenderti.
Grazie di tutto ci vediamo il prossimo hanno. Se non sapete cosa fare fateci un pensierino.

Correre nella storia

Scritta il 01/04/2016, ore 21:05


PIERO
gare fatte e recensioni
2 recensioni
39 maratone
Corro dal: 1978

Maratona di Roma

Nessun altra maratona al mondo può vantare un percorso così immerso nella storia. Il ritrovo di partenza tra la via Sacra, l'arco di Costantino e il Colosseo; la partenza in via dei Fori imperiali con sullo sfondo l'altare della Patria; il percorso che ti porta attraverso i punti più belli di Roma, con un finale dal 35° all'arrivo ti porta a correre in Piazza Navona, Via del Corso fino a Piazza del Popolo, Via del Babbuino con il passaggio a Piazza di Spagna per arrivare da via Nazionale a Piazza Venezia e poi l'arrivo in via dei Fori imperiali con sullo sfondo il Colosseo. Si toccano anche i luoghi di culto delle tre religioni; prima la Sinagoga sul lungotevere intorno al 10* Km., poi via della Conciliazione fino a S. Pietro al 15° e per finire la Moschea circa al 28°. Particolare momento emozionante quando pochi attimi prima della partenza lo speaker grida: "gladiatori Roma è vostra!!!!"

Potrebbero fare meglio

Scritta il 01/04/2016, ore 15:02


Claudio_M
gare fatte e recensioni
2 recensioni
3 maratone
record personali
PB 42 km: 04:01:26
PB 21 km: 01:40:37
PB 10 km: 00:47:22

Vivicittà Half Marathon Firenze

La Mezza di Firenze non è all'altezza della città o dalla sorella maggiore Firenze Maratho. Un vero peccato.
A parte la totale mancanza di un deposito borse alla partenza e/o arrivo risulta ripetitivo il percorso infatti potrebbero svilupparlo su tutta l'area fiorentina invece che fare due giri del centro storico, infatti potrebbero fare implementarlo taccando le Cascine o la zona di Campo di Marte...insomma la mezza della Firenze Marathon. Non parliamo poi del ristoro a fine gare spolverato da quelli che fanno la 10 Km non competitiva, per non parlare degli imbucati... Organizzazione da rivedere. Do tre scarpe nella valutazione generale solo perchè ho fatto il PB....

Correre in mezzo ai monumenti e non solo

Scritta il 01/04/2016, ore 14:54


Claudio_M
gare fatte e recensioni
2 recensioni
3 maratone
record personali
PB 42 km: 04:01:26
PB 21 km: 01:40:37
PB 10 km: 00:47:22

Firenze Marathon

Sono di Firenze è vero, ma la Firenze Marathon resta per me il primo amore. Un corsa immersa nei monumenti, ma anche nelle zone verdi di Firenze.

58 KM DI DIVERTIMENTO

Scritta il 01/04/2016, ore 12:15


RomanoG
gare fatte e recensioni
1 recensione
16 maratone
Corro dal: 03/01/2011
record personali
PB 42 km: 5.09.17
PB 21 km: 2.10.32
PB 10 km: 56.13

15° STRASIMENO

La mia prima ULTRA e ovviamente la più bella, panorama molto pittoresco lungo tutto il periplo, percorso vario e quasi mai noioso, quest'anno anche il meteo ha contribuito a combattere la noia (sole, vento, pioggia ....e poi spiragli di sole che creavano un contesto speciale).
Organizzazione essenziale senza pecche, ristori fornitissimi e nessuna carenza anche per chi (come me abitualmente).....se la prende comoda. Pasta party finale ottimo ed abbondante.
Medaglia piccola confronto alla fatica fatta ma non scontata, il pacco gara (per chi interessato al surplus) onesto. Costo ottimo soprattutto se si ha l'abitudine di iscriversi per tempo.
Percorsi .....tanti (10,21,34,42,58) per tutti i gusti e (mi dicono) anche organizzati adeguatamente per il ritorno di chi non ha fatto tutto il giro (consigliato per tutti)
Kid's run del sabato pomeriggio curatissima e lodevole (i nostri futuri atleti trattati con entusiasmo), qualche "scollamento" sulla family run in coda alle gare, ma forse non dipesa dagli organizzatori.....così come il pessimo stato di alcuni tratti delle strade comunque pressochè chiuse al traffico e ben presidiate.
Paesaggi locali e ricettività ottimali (nel mio caso agriturismo spettacolare) anche per una vacanza extra con la famiglia.

Da non perdere

Scritta il 01/04/2016, ore 09:39


Fede
gare fatte e recensioni
4 recensioni
0 maratone

Maratona di Reggio Emilia

Sono un pò di parte, perchè è la maratona della mia città, ma non posso che recensirla con tutti gli elogi del caso. I servizi pre e post gara sono ottimi, con l' appoggio del palazzetto dello sport riscaldato, che visto il periodo è indispensabile. Ai ristori si trova di tutto, addirittura erbazzone, mortadella e lambrusco, con in sottofondo musica a bomba! :)
Quando poi si arriva al traguardo, si viene accolti dalla medaglia e da un asciugamano con la scritta in dialetto "Ce l'ho fatta".
A mio avviso assolutamente imperdibile!

PERFETTA

Scritta il 01/04/2016, ore 09:31


Fede
gare fatte e recensioni
4 recensioni
0 maratone

ColleMar-athon

Non ci sono altre parole per descriverla, ho dato il massimo delle scarpette per ogni voce, perchè questo meritano gli organizzatori.
Quest anno sarò al via per la quarta volta e già non vedo l' ora!!

Magica!

Scritta il 01/04/2016, ore 09:26


Fede
gare fatte e recensioni
4 recensioni
0 maratone

100 km del Passatore

E' stata la mia prima 100 km, vissuta più come un viaggio che come una corsa. Visto il numero di iscritti sempre maggiore di anno in anno, il Passatore non ha bisogno di recensioni, ma siamo qui apposta quindi diciamo qualcosa!! L'ho trovata pressochè perfetta come organizzazione, praticamente in tutto. I servizi pre e post gara, i ristori più che abbondanti con i volontari sempre sorridenti, percorso ben presidiato e bellissimo, il che non guasta mai, per far correre i pensieri lontani dalla fatica.
La cosa più bella è stata la notte. La magica notte del Passatore, con le lucciole, la luna, il Lamone che scorre, le luci degli altri runner... Fatela, almeno una volta nella vita, ne vale davvero la pena!!

ll Passatore un lungo viaggio

Scritta il 31/03/2016, ore 16:24


Biccio
gare fatte e recensioni
8 recensioni
26 maratone
record personali
PB 42 km: 3h39min57sec
PB 21 km: 1h35min34sec
PB 10 km: 45min12sec

100 km del Passatore

Partecipare è stata una scommessa con me stesso, correre/camminare per 100 km sembrava impossibile ma arrivare in fondo alla gara e vedere la piazza di Faenza non ha prezzo .
Inizia tutto a Firenze insieme ad altre 2300 persone pronte per fare questa pazzia.
Ore 15 lo sparo e si parte subito in salita per Fiesole, per poi salire ancora a Vetta le Croci così ci spariamo subito un 500 metri di dislivello, per fortuna ai ristori non manca l'acqua.Per fortuna la discesa e anche un pò di ombra fino a Borgo San Lorenzo, sul percorso non manca il tifo a spingerti anche perchè da lì a poco c'è la Salita alla Colla e sono altri 700 metri di dislivello.Arrivati in cima c'è la possibilità di cambiarsi, mangiare e riposarsi per poi ripartire, mancano solo 50 km e da lì in poi è tutta discesa.
Cala la notte e ora il paesaggio è una striscia di lampade frontali che ti indicano la strada verso Marradi al 70imo km ora il prossimo traguardo è Brisighella dove mancheranno solo 11 km all'arrivo. Eccola ultimo ristoro si parte oramai manca l'ultimo drittone che porta a Faenza e finalmente il cartello del 90imo km, ne mancano solo 10 una corsa che facciamo tutti i giorni ma Faenza è là e non arriva mai ....
Cartello dei 99 con foto di rito e via si và , ho fatto 100 km a piedi entro in piazza e taglio il fatidico traguardo e mi metto la tanta sudata medaglia al collo .....
Sono un ultramaratoneta.

Gerusalemme liberata! Ma dimenticate il cronometro...

Scritta il 31/03/2016, ore 15:24


ANTONIO
gare fatte e recensioni
1 recensione
0 maratone

Maratona di Gerusalemme

Andateci: per correrre in primo luogo, per visitare una città splendida certo, per vedere una realtà dove gli equilibrismi etnici e religiosi sono unici ma molto suggestivi..ma lasciate a casa il cronometro.
La città è a circa 800 metri sul livello del male, rampe e dislivelli sono continui e i piani sono molto "falsi". Insomma le gambe sono molto sollecitate, i tempi sono alti (i maratoneti hanno impiegato in media 20-30 minuti sopra il loro standard). Anche Giorgio Calcaterra ha pagato dazio, finendo in 2,42".
Premesso questo, è sicuramente un'esperienza da fare. Si parte di buon'ora, la mezza alle 6.45, poco dopo la maratona. Dalla zona più moderna e fieristica si arriva a lambire la Old City, fino ai confini del Muro del Pianto passando per la bellissima porta di Jaffa. Strade sempre ampie e affollate di gente nonostante l'ora. L'arrivo di tutte le gare (anche una 10 e 5 km) è in un grande parco dove l'organzzazione e i ristori sono al top. Musica, intrattenimento e stand: se volete ci passate buona parte della giornata fino quasi al tramonto quando inizia il riposo per gli ebrei (non l'ho detto: si corre di venerdì).
Per gli amanti del pacco gara, oltre a gadget vari, una maglietta e una medaglia per la bacheca dei nostri trofei. Costo iscrizione nella media delle grandi maratone. Consigliatissima per qualche giorno di vacanza da runner!
Lascia la tua recensione